I viaggi passati – Berlino (parte2)

“Hai detto che Berlino non ti è piaciuta. Per ora hai nominato solo cose bellissime e che bisogna vedere…scusa, non ho capito. Cos’è che non ti è piaciuto precisamente?!?”

Giustissima obiezione. Perciò, ecco qua le cose che non mi hanno colpito, o mi hanno proprio deluso, di questa città.

  • Alexanderplatz.

Fra tutte questa è stata la delusione più grande. Una mia amica, dopo il viaggio e i miei commenti negativi, l’ha descritta come un luogo bellissimo e romantico.                             E, probabilmente, la gran parte delle persone la penserà come lei. Per me è, e rimarrà per sempre, uno spiazzo enorme, pieno di gente, circondato da negozi e con questa enorme torre che svetta sopra tutti gli altri edifici. Ammetto che potrebbe anche essere una mia deformazioni professionale, da archeologa quale sono ho difficoltà ad apprezzare realmente e comprendere qualcosa di così esasperatamente moderno. Non vedo l’ora che qualcuno provi a farmi cambiare idea, che qualcuno mi spieghi la magia di Alexanderplatz e il fascino che sprigiona. Nel frattempo, rimango della mia idea.

  • Checkpoint Charlie.

Sicuramente è il più famoso posto di blocco tra il settore sovietico e quello statunitense. E anche uno dei luoghi più fotografati di tutta Berlino. Da un punto vista simbolico sarebbe ancora molto interessante, ma in realtà è semplicemente un “acchiappa- turisti”. In mezzo alla strada è stata ricostruita la guardiola e dei figuranti, vestiti da soldati, fanno foto ricordo e selfie con i visitatori. L’aspetto storico, culturale e simbolico è lasciato totalmente in secondo piano. Per comprendere e osservare le due anime delle capitale tedesca è decisamente meglio visitare altri luoghi. Potsdamer Platz e la East Side Gallery, prime fra tutti.

  • Prenzlauer berg.

In tutte le guide, cartacee o online, che abbiamo letto Prenzlauer berg era sempre in cima alla lista dei quartieri giovani e alla moda in cui passare un serata. Forse sono stata sfortunata io, ma l’aria un po’ alternativa, un po’ punk e un po’ bohémien di questo quartiere non l’ho proprio colta. Se penso a questi aggettivi mi vengono in mente i Navigli e Brera a Milano, Trastevere a Roma, Camden Town e Carnaby Street a Londra. Decisamente non Prezlauer berg che, movimentato e caotico è sicuramente, ma non mi ha trasmesso quel fascino ribelle, ma al contempo un poco snob, che mi aspettavo.

berlino12

berlino11

berlino13

berlino14

berlino15

berlino16

Annunci

Autore: aliceintotheworld

Alice. 27 anni. Italia. Netflix addicted. Animal lover. Archeologa. Disoccupata. Alla scoperta del mondo. Prima tappa: Canada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...